Trading Online con Plus500 – Guida completa 2020

Avrai sicuramente sentito parlare del trading online e della possibilità di investire in borsa comodamente da casa tua: per questa opportunità devi ringraziare innanzi tutto internet ed in secondo luogo le piattaforme di trading online come Plus500. I siti per investire attraverso la rete sono una realtà oramai consolidata e gestiscono una grande quantità di traffici. Tieni presente che si tratta sempre di scommesse con un alto margine di rischio e la probabilità di bruciare denaro, specie per un principiante, è piuttosto alta; c’è da dire che i portali di ultima generazione, come Plus500, mettono a disposizione molti strumenti per limitare le eventuali perdite, a partire da depositi molto contenuti e la possibilità di “tradare” (per usare un neologismo tecnico) anche con un ridotto ammontare di liquidità.
Se sei incuriosito dal mondo del trading online ti trovi nel posto giusto: in questo articolo ti spiegheremo come funziona Plus500 e come iscriversi ad uno dei portali di trading online più famosi in Europa.

Cos’è Plus500?

Plus500 è una piattaforma di trading online fra le più apprezzate ed utilizzate in Europa, con una crescita sostenuta di clienti ed un altissimo tasso di soddisfazione. Il portale è gestito dalla società Plus500CY, con sede a Cipro e quotata alla borsa di Londra, con tutti gli oneri di controllo che ne conseguono. Plus500 offre più di 2000 prodotti finanziari fra cui scegliere, per lo più nella forma del CFD: i CFD, o Contratti di Differenza, sono contratti standardizzati e veloci che permettono di investire in modo snello anche piccole somme, puntando sul rialzo o sul ribasso di determinate azioni. I CFD sono i prodotti più comuni quando si tratta di trading online, perché permettono di “scommettere” senza dover sottoscrivere ogni volta complicati contratti di acquisto/vendita.

Il deposito minimo per partecipare alle operazioni di trading ed aprire un account su Plus500 ammonta a 100€. La piattaforma è interamente in italiano ed è disponibile in tre versioni, a seconda delle esigenze dell’utenza:

  • la piattaforma online, consultabile in modo agevole collegandosi al sito
  • la stessa piattaforma disposta in formato scaricabile direttamente sul tuo pc
  • la versione app, perfettamente ottimizzata per smartphone e tablet

Le tre versioni si interfacciano perfettamente tra loro, rendendone l’utilizzo molto intuitivo.

Quali prodotti è possibile acquistare su Plus500?

Plus500 fornisce un ventaglio di prodotti davvero notevole, classificandosi come uno dei più ricchi del mercato. Più vasto è l’insieme di asset disponibili, più l’utente è libero di investire secondo i propri gusti e i propri tempi. Bisogna considerare, infatti, che ciascun elemento finanziario si comporta diversamente sui mercati: ci sono quelli che modificano rapidamente il loro valore e quelli più stabili, alcuni dipendono in modo sostanziale dalle situazioni geopolitiche o economiche reali, altri si dimostrano indipendenti da esse. Un grande paniere di prodotti è utile quindi non soltanto per massimizzare le opportunità di investimento, ma soprattutto per accontentare “il palato” di qualunque utente.

Ricordiamo che come avviene per la maggioranza dei provider di investimenti online, Plus500 tratta principalmente CFD.

Elenchiamo ora nel dettaglio ciò che è possibile vendere/comprare su Plus500

  • Indici
  • Forex
  • Materie prime
  • Criptovalute
  • Azioni
  • Opzioni
  • Etf


Come funziona Plus500

Caratteristiche generali della piattaforma

Plus500 è molto apprezzata per la chiarezza dell’interfaccia, i costi contenuti e la ricchezza delle opzioni presenti. Ulteriore nota di merito, la lingua italiana: molte piattaforme di trading concorrenti sono diffuse unicamente in lingua inglese, generando non pochi disagi negli iscritti che spesso lamentano una scarsa comprensione del contesto. Se dovessimo trovare una mancanza nel funzionamento di Plus500, potremmo citare lo scarno apparato di grafici per tenere traccia dell’andamento dei mercati presente e futuro. L’impostazione di Plus500 è infatti orientata verso l’analisi fondamentale dei mercati, piuttosto che su quella tecnica. Cosa si intende per analisi fondamentale? In parole molto povere la differenza tra analisi fondamentale e analisi tecnica sta nell’approccio: un analista fondamentale si concentra sulle statistiche, sui dati di mercato, mentre un analista tecnico basa le proprie previsioni sui grafici.

Se siete più tipi da analisi tecnica potreste quindi trovarvi a dover integrare Plus500 con strumenti esterni per la lettura grafica dei mercati: una pratica comunque positiva, che pone una mediazione fra l’immediatezza dell’immagine e la decisione di vendere/acquistare “trascinati” dalle cifre del grafico.

Come iscriversi

Iscriversi su Plus500 è estremamente semplice. Una volta collegato al sito, devi premere sul tasto in alto a destra “Inizia a fare trading“. A questo punto ti viene chiesto se vuoi negoziare con quote reali o in modalità demo. Cos’è la modalità demo? Grazie a questa modalità di prova, potrai impratichirti del mondo del trading senza rischiare la tua liquidità. In modalità demo, infatti, per quanto le quote e gli strumenti finanziari che vedi siano perfettamente reali, le “scommesse” che piazzi sono virtuali; non avrai né guadagni, né perdite concrete, solo movimenti di denaro fittizio. la modalità demo è quindi pensata per esplorare il mondo di Plus500 prima di cominciare a investire davvero. Consigliamo caldamente a tutti di provare l’esperienza.

Quando ti sentirai a tuo agio con la piattaforma, potrai creare un account classico. I dati richiesti sono nome, cognome, indirizzo ed email. A questo punto dovrai impostare una password. Ti verrà in oltre richiesto di verificare la tua identità fornendo un valido documento. Le procedure di verifica impiegano da uno a qualche giorno e servono principalmente per tutelarti.

Una volta esauriti gli step burocratici potrai iniziare immediatamente a investire. Per ricaricare il tuo conto puoi scegliere fra varie opzioni:

  • Carta di credito
  • Bonifico
  • Paypal
  • Skrill (un famoso portafoglio digitale)

La ricarica minima è 100 euro; la cifra corrisponde al minimo negoziabile su Plus500.

 Investire su Plus500

Costi di trading

Molti operatori del settore trading online addebitano una grande quantità di costi e commissioni. La scelta di Plus500 in tal senso è molto lineare e punta in egual misura alla semplificazione e al risparmio per l’utente finale. Invece di tassare ogni negoziazione, Plus500 guadagna sullo “spread di mercato“, ovvero percependo una piccola quota della differenza tra cifra d’acquisto e cifra di vendita.

Quando tieni il tuo account aperto ma inattivo, potresti però andare incontro a brutte sorprese: per evitare folle di profili “morti” sulla piattaforma, dal terzo mese di mancata operatività Plus500 addebita una mora di 10€ mensili; se pianifichi uno stop di lungo corso, forse è il caso di chiudere l’account fino a nuovo ordine.

Plus500 applica una piccola commissione dell0 0,3% sul profitto (o da sommarsi alla perdita) di ogni compravendita svolta in una valuta differente da quella selezionata come “base” per il tuo profilo. Si tratta di una banale tassa sul cambio moneta.

Prelievi

Abbiamo già parlato di come ricaricare il proprio conto. Per prelevare i guadagni basta compilare l’apposito modulo presente nella sezione “Gestione fondi”. Tieni presente che, in linea di massima, potrai farti accreditare denaro attraverso lo stesso metodo che utilizzi per versarlo. Le richieste di accredito vengono evase in una giornata, salvo particolari criticità.

Utilizzo

Plus500 rende disponibile un unico piano utente, quale che sia il tuo livello di esperienza nel campo del trading. La piattaforma è facile da utilizzare e presenta nell’interfaccia tutto ciò che serve per affrontare in modo esauriente e completo qualsiasi investimento. Sulla sinistra è presente il menu a più voci, particolarmente intuitivo. Quando si desidera investire in un determinato prodotto, lo si può filtrare nella ricerca per tipologia. Puoi controllare contestualmente in ogni momento le posizioni aperte.

Ogni trader che si rispetti, sia esso neofita o navigato, deve far attenzione a ridurre al minimo le eventuali perdite, cercando di ottimizzare i guadagni senza strafare; è proprio il caso dello STOP LOSS, ovvero il livello preimpostato che decide quanto capitale perdere al massimo. Questa funzione è facilmente applicabile su 500 Plus, con pochi click del mouse o del dito su smartphone. Una volta giunti a tale limite, le negoziazioni si bloccheranno. E’ proprio per la semplicità di impostazione che tale piattaforma è molto apprezzata tra gli investitori, anche i più affermati sul mercato.

Indicatori, grafici a barre, schemi lineari o a medie mobili… tanti strumenti di analisi che ti permetteranno di impostare la tua strategia di battaglia. La sua leva finanziaria è particolarmente ghiotta; infatti è fissata a 1:300 (la leva o leverage ti permette di investire capitali che non possiedi ancora).

Plus500 fa per te?

Se cerchi una piattaforma di trading estremamente intuitiva, senza fronzoli, che metta a disposizione un’enorme quantità di prodotti negoziabili, concentrandosi solo su ciò che conta, Plus500 fa per te. Da non sottovalutare la sicurezza e la solidità non solo della piattaforma, ma anche della società che la gestisce: Plus500 è molto controllata e garantisce per la sua utenza le maggiori tutele possibili sul mercato.
Il sistema delle tariffe è lodevole, perchè facile da capire e basato su un unico principio valido in universale: questo comporta una maggiore tranquillità dell’utente nella compravendita di qualsiasi strumento, senza timori di costi nascosti o imprevisti.

L’unico difetto di PLus500 pare essere la scarsità della sezione infografica, che potrebbe essere leggermente implementata, specie de si considera il punteggio molto alto di questo trader in tutti gli altri settori.

Vediamo adesso alcune recensioni:

Alternative a Plus500

Se sei curioso di conoscere più a fondo il mondo del trading online, forse dovresti leggere i nostri articoli su eToro, XTB, Degiro, 24Option.

 

Lascia un commento