Recensione Carta Wirex – Guida Completa

Con l’arrivo delle criptovalute e dei nuovi metodi di pagamento online senti che la tua carta di credito tradizionale non è più abbastanza? Desideri una carta conto che ti permetta di pagare in bitcoin nella vita quotidiana? Wirex potrebbe fare al caso tuo. Wirex è una carta con caratteristiche a dir poco uniche, che consente a chi la possiede di convertire le criptovalute in denaro contante ed utilizzarle per i normali acquisti di ogni giorno.
Se ti interessa approfondire, leggi la nostra guida completa alla carta di debito Wirex.

Cos’è Wirex?

Wirex è una carta di debito nata a Londra nel 2014 che ad oggi conta circa 2 milioni di utenti in tutto il mondo, per un volume di transazioni annuali pari a 2 miliardi di euro. L’intuizione di Wirex è se vogliamo geniale e parte da un quesito molto semplice: a cosa serve avere delle criptovalute se non possiamo spenderle nella vita quotidiana? Wirex è la prima carta con IBAN dedicato che permette all’utente di servirsi delle proprie criptovalute per acquistare beni o servizi sia online che nel mondo reale. Non solo: Wirex offre la possibilità di convertire la propria valuta principale in altre monete a costo zero, rendendo facili e convenienti le operazioni internazionali.

Ecco le caratteristiche di Wirex:

  • Tipo di carta: Prepagata con IBAN
  • Banca: Nessuna, è emessa da WaveCrest Holdings Limited
  • Circuito: Visa
  • App dedicata: sì
  • Versione aziendale: sì
  • Plafond: 16.000 € in valuta reale, illimitato per le criptovalute
  • Canone: 1.20 € mensile
  • Limite: 8000€ a transazione, 8000€ al giorno in acquisti online/fisico, 250€ prelievo giornaliero ATM

L’applicazione di Wirex è molto ricca ed articolata. Nella app troverai un conto, il tuo conto principale, separato da quello della carta. Da questo conto sarai in grado di ricaricare la tua carta di debito (o le tue carte di debito) Wirex. Per inviare bonifici, non sarà necessario usufruire della carta ma potrai inoltrare pagamenti direttamente dall’account come faresti per un normale conto bancario.
Sei limiti di spesa/ricarica della carta prepagata Wirex sono da considerarsi nella media, lo strumento del conto potenzia incredibilmente il prodotto rispetto a molti competitor, considerando anche la possibilità di gestire tramite esso i portafogli di criptovalute, convertendole in moneta tradizionale in tempo reale secondo il miglior tasso di cambio momentaneo.

Come funziona Wirex?

Vediamo nel dettaglio le principali caratteristiche della carta Wirex: come ottenerla, come utilizzarla e quanto costa il suo mantenimento.

Ottenere Wirex

Ottenere Wirex è agevole e intuitivo, anche se prevede alcuni passaggi di sicurezza con tempistiche meno immediate. Puoi seguire ogni fase online, collegandoti al sito dedicato o scaricando l’eccellente applicazione proprietaria. I primi passaggi sono quelli canonici: nome, cognome, indirizzo email, password e conseguente verifica. Una volta attivato il profilo, il tuo account sarà ufficialmente aperto e potrai già utilizzarlo per gestire le criptovalute. Se invece desideri ricevere la carta di credito vera e propria, saranno richieste ulteriori conferme della tua identità (tra cui una copia dei tuoi documenti). Il team Wirex vaglierà e verificherà la tua domanda, e se tutto è in regola la approverà entro poco tempo (dai 7 ai 10 giorni).

Utilizzare la carta Wirex

Il conto e la carta Wirex sono disponibili sia per un profilo privato, che per uno aziendale. Entrambe le tipologie sottostanno più o meno alle stesse regole e agli stessi meccanismi di funzionamento. Una pecca ? Il sito è interamente in inglese, ma fortunatamente l’applicazione ed il servizio clienti sono totalmente in italiano.
Vediamo ora nel dettaglio il funzionamento di Wirex.

  • Abbiamo già detto che la vera particolarità di Wirex è la sua capacità di rendere spendibili e utilizzabili nel quotidiano le criptomonete. Con Wirex puoi gestire Bitcoin, Litecoin, Ripple, Ethereum, Waves, Wollo, Dai, Nano, Stellar, WTX (il Wirex Token, la criptovaluta di Wirex!).
  • Quando utilizzi Wirex scegli una valuta principale in cui gestire le tue transazioni. Dopo di che, puoi fare operazioni in undici valute, al miglior tasso di cambio, senza alcuna commissione.
  • L’account Wirex funziona come un vero e proprio portafoglio virtuale, da qui spostare denaro sulla tua carta di debito. In questo modo, benchè la carta abbia dei limiti come di consueto, sarà semplicissimo aggirarli gestendola esattamente come gestiresti quella di un conto canonico da una home banking.
  • La carta Wirex è su circuito Visa, assieme a MasterCard uno dei pochi accettati davvero in tutto il mondo. Le nuove carte hanno il contactless e possono essere personalizzate su richiesta con una fotografia o un’immagine.
  • I bonifici con Wirex sono gratuiti, sia in ingresso che in uscita.
  • Il trasferimento di denaro tra i conti Wirex è gratuito.
  • Quando spendi nei negozi fisici, hai un cashback dell’1,5% in Bitcoin fino ad un massimo di 50€, grazie al programma Cryptoback.
  • Puoi far accreditare il tuo stipendio sul conto Wirex come fosse un normale conto corrente.
  • La versione business di Wirex aggiunge molte funzionalità adatte ad un’azienda, come diversi privilegi d’accesso per ciascuna carta conto collegata all’account e report più dettagliati.
  • Puoi impostare limiti di spesa, alert e personalizzare molto l’applicazione Wirex per adeguarla alle tue esigenze.

Ricaricare Wirex

Wirex può essere ricaricata in vari modi, ma non tramite denaro fisico contante. Dimenticate quindi le ricariche in tabaccheria o mediante sportello ATM. Ecco come trasferire denaro sull’account Wirex e/o sulla carta di debito associata.

  • Con bonifico SEPA o SWIFT (sul conto)
  • Tramite un’altra carta di debito o di credito (sul conto e sulla carta)
  • Utilizzando criptovalute

Quanto costa la carta Wirex?

Wirex ha dei costi di gestione e attivazione piuttosto contenuti, specie se paragonati ai servizi offerti:

  • Per quanto riguarda le carte virtuali, richiedere la prima è gratuito; dalla seconda in poi bisogna pagare 3€.
  • Se delle carte virtuali si desidera un’utile versione fisica abbiamo due opportunità: ordinarne una tracciabile (25€) o non tracciabile (15€). La carta non tracciabile (senza verifica di identità) ha un minor costo ma offre contestualmente una versatilità ridotta ed una minore elasticità di operazioni.
  • Il mantenimento di ciascuna carta – che sia virtuale o anche fisica – ammonta ad 1,20 € mensili.
  • Il cambio PIN costa 0,80€.

Per quanto riguarda i prelievi da ATM, viene addebitata sempre una commissione di 2,25€ in Europa e 2,75€ fuori dall’Unione. Se il trasferimento di moneta canonica è completamente gratuito, ci sono però delle piccole commissioni sullo scambio di criptovalute.

Wirex è sicura?

Wirex ha dimostrato ottimi livelli di sicurezza interni, sia nella tutela dei conti dei suoi correntisti sia nella salvaguardia della privacy. Grazie ad una autenticazione a più fattori e ad un servizio clienti in continuo miglioramento, nessuno sembra essere scontento o deluso della sicurezza del prodotto.

Vantaggi e svantaggi di Wirex

Wirex, essendo un prodotto unico, conquista senza problemi la fetta di mercato composta da chi utilizza le criptovalute e investe in questo genere di moneta. Di fatto, nel settore in oggetto Wirex non ha grossi competitor: se desideri rendere le monete virtuali sfruttabili in modo agevole nella vita reale e nei tuoi acquisti online Wirex è la scelta ideale.

Wirex, però, non esaurisce i propri aspetti vantaggiosi nell’ambito delle criptovalute: abbiamo di fronte un’ottima carta di credito in generale, specie quando si tratta di pagamenti elettronici e virtuali. Wirex – ad esempio – si dimostra estremamente competitiva nelle operazioni in valuta straniera e nella ricezione/emissione di bonifici.

Gli svantaggi di Wirex sono davvero scarsi, ma presenti. Uno su tutti, la mancata opportunità di una ricarica fisica. In una nazione ad alta circolazione di moneta come l’Italia, l’impossibilità di depositare denaro materiale sul conto e sulla carta costituisce un grosso limite, che costringe molte persone ad utilizzare Wirex solo come carta secondaria. Per lo stesso motivo, la commissione da ATM a 2,25€ può costituire un ostacolo per chi, nel bene o nel male, utilizza denaro contante quotidianamente. Wirex non è dunque adatta a chi necessita di depositare e/o prelevare spesso denaro contante dal proprio conto: in questo caso si candida comunque ad essere un’ottima carta ausiliaria.

Opinioni su Wirex e conclusioni

Wirex è un prodotto innovativo e unico nel proprio genere; si distingue nettamente dalla concorrenza per la rara possibilità di interagire con le criptovalute e trasformarle in “moneta reale” in modo pressoché immediato. Non solo: i bonifici gratuiti e i margini piuttosto elastici la rendono uno strumento potente, versatile e adatto a funzionare non soltanto da carta ausiliaria, bensì da carta principale.

Leggiamo qualche opinione:

Lascia un commento