Recensione Carta Monese – Guida Completa

La tua carta di credito non basta più, hai qualche problema con la banca, senti che è giunto il momento di gettarsi alla scoperta di qualcosa di più “smart”? Probabilmente Monese fa al caso tuo! Monese è una carta di debito con Iban che potrà stupirti per l’incredibile semplicità con cui la si richiede e la si utilizza. Dai un’occhiata alla nostra accurata recensione per farti un’idea.

Cos’è Monese?

Monese è una società di grande successo ed affidabilità con sede nel Regno Unito. Monese ha più di 1,5 milioni di correntisti ed offre un efficientissimo servizio di carte di debito con IBAN. Nasce dalle esigenze dirette del suo fondatore, Norris Koppel, che trasferitosi in Inghilterra dal proprio paese natale constatò la frustrante impossibilità per un lavoratore appena immigrato di aprire un conto corrente da utilizzare quotidianamente. In una situazione di ovvia precarietà, serviva un’idea che garantisse alle persone una via di uscita. Nasce così la carta di debito Monese che, ad oggi, assolve ad una gran quantità di necessità in tutta Europa!
La carta Monese opera su circuito MasterCard e offre diversi piani tariffari, a seconda delle tue esigenze. Tutti i piani sono accomunati dall’ampio plafond, dal costo di gestione competitivo, dalla doppia valuta (euro/sterlina), una app perfetta nell’utilizzo ed un servizio clienti davvero eccellente. Monese non ha sportelli fisici o filiali proprietarie, ma si appoggia su quelle di altre realtà bancarie per svolgere i suoi servizi.

  • Tipo di carta: Prepagata con IBAN
  • Banca: Nessuna, è emessa da Monese
  • Circuito: MasterCard
  • App dedicata: sì
  • Versione aziendale: per ora solo per aziende registrate in UK

I piani disponibili sono Simple, Classic e Premium e condividono le stesse caratteristiche base.

  • Plafond: 40.000€
  • Canone: gratis
  • Limite: 8000€ a transazione, 7000€ al giorno / 300€ prelievo giornaliero ATM

Le differenze tra i tre piani sono dunque da rintracciarsi in alcuni servizi aggiuntivi e nell’utilizzo totalmente detassato dei piani superiori.

Come funziona Monese?

Vediamo nel dettaglio le principali caratteristiche delle carte Monese: come ottenerle, come utilizzarle e come ricaricarle.

Ottenere Monese

Ottenere Monese è semplice ed estremamente rapido: tutte le operazioni avvengono su internet, collegandosi al sito o scaricando l’applicazione. Per prima cosa dovrai selezionare il piano che preferisci (si può passare da un piano all’altro in un secondo momento). A questo punto, come spesso accade per le carte di debito di ultima generazione, sarà sufficiente avere uno smartphone con fotocamera ed un documento di identità valido. Verranno richiesti tutti i dati, non sarà necessaria nessuna domiciliazione del conto, basterà seguire la procedura e scattarsi un seflie con il proprio identificativo in mano (passaporto o carta di identità). La carta fisica sarà recapitata per posta ordinaria alla tua abitazione in pochissimo tempo. Avrai un IBAN gestibile dalla applicazione.

Utilizzare le carte Monese

Come abbiamo visto, esistono tre tipologie di carta Monese tra cui scegliere e questa varietà è sicuramente uno dei punti di forza del marchio, perché rende il prodotto più vicino ai particolari bisogni del cliente. Ci sono però molti aspetti comuni nei piani messi a disposizione dall’azienda. Vediamo alcuni degli utilizzi principali di questa carta di debito.

  • Con Monese puoi fare bonifici in Italia e all’estero a prezzi ridotti. Monese applica una commisisone dello 0,5%, qualunque sia la valuta del trasferimento.
  • Monese punta molto sull’internazionalità e la capacità di abbattere i costi delle operazioni estere. Qualunque sia il servizio su valuta straniera, Monese garantisce un grandissimo risparmio, se non la gratuità; una caratteristica allettante, specie se paragonata a qualunque carta di credito di realtà concorrenti.
  • Nonostante l’azienda non sia un vero e proprio istituto bancario, puoi far addebitare le spese fisse sul tuo conto Monese e scegliere di accreditarvi lo stipendio. Una grandissima comodità.
  • Come abbiamo già detto, la carta di debito Monese si appoggia al circuito MasterCard. Offre tutti i vantaggi di una carta classica: il prelievo da un qualsiasi atm italiano (una certa quantità al mese è sempre gratuita, l’ammontare cambia a seconda del piano), il pagamento contactless, l’acquisto sicuro online e nei negozi fisici.
  • Il conto Monese si gestisce dall’applicazione, che monitora in tempo reale le tue spese ed i tuoi movimenti. L’app è estremamente snella e fa il suo lavoro, senza perdersi in funzioni inutili.
  • Il trasferimento di denaro tra i conti Monese è gratuito.

Ricaricare Monese

Se ti trovi in Italia, la tua carta Monese può essere ricaricata solamente in modo virtuale. Niente versamenti a sportelli o “iniezioni” di denaro fisico, a differenza di quanto accade per prodotti analoghi della concorrenza.
Vediamo i modi in cui è possibile spostare denaro sul tuo conto:

  • Tramite un bonifico SEPA europeo
  • Tramite un’altra carta di debito o di credito

Quanto costa la carta Monese?

Monese ha dei costi di gestione che variano a seconda del piano selezionato. Si va dalla totale gratuità del piano Simple, alla tariffa di media entità del piano Premium. Analizziamo le spese nel dettaglio:

  • Il piano Simple è totalmente gratuito nella gestione, si paga la spedizione della carta 4,95€ una tantum.
  • Il piano Classic costa 4,95€ mensili.
  • Per il piano Premium ti serviranno 14,95€ mensili.

Per quanto riguarda i prelievi da ATM, il piano Simple prevede 200€ gratis al mese, poi viene applicata una commissione del 2%; il piano Classic 800€ gratis e poi il 2% di commissione; il piano Premium è sempre gratuito. Stessa cosa per le transazioni in valuta estera: nel piano Simple sono gratuite sino ai 2000€, poi subentra la commissione del 2%; analoga situazione con il Classic, solo che il limite è fissato a 800€; il Premium, nuovamente, è zero spese aggiuntive.

Monese è sicura?

Come tutte le carte prepagate, Monese ha raggiunto un livello di sicurezza equiparabile a qualsiasi carta di credito classica collegata a conto corrente. Non devi temere per la tua privacy, né per le tue finanze. Il numero verde per le emergenze è attivo h24 ed il servizio clienti è molto preparato.

Vantaggi e svantaggi di Monese

La carta Monese è un ottimo prodotto, estremamente versatile e con grandissime potenzialità. Il plafond è davvero considerevole (50.000€) e i movimenti su carta hanno limiti molto più alti della media (4000 € ad operazione e 7000€ al giorno), specie se si considera che queste cifre sono disponibili già a partire dal piano Basic. Il primo punto di forza di questa carta è quindi il grande potenziale di acquisto e movimento di denaro che dimostra persino nella sua versione gratuita (molti marchi concorrenti hanno limiti molto scarni, in particolare con l’opzione standard).

Il secondo aspetto positivo è senz’altro la sua vocazione internazionale: sul piano Classic e Premium offre ottime tariffe (o la gratuità assoluta) per le operazioni con valuta estera o effettuate fuori dal proprio paese. Se il conto Basic può essere un ottimo strumento per il tuo quotidiano, le offerte Premium e Classic ti aiutano nella gestione di spese e movimenti di denaro ad un livello superiore: se pianifichi di fare molti bonifici e molte transazioni internazionali dovresti prenderle in considerazione.
Terzo punto da tenere a mente, la possibilità di addebitare spese fisse sul conto e farcisi accreditare lo stipendio. Monese è poi l’ideale per chi viaggia tra Italia e Regno Unito per motivi di studio o professionali.

Monese non ha molti svantaggi. Uno potrebbe essere l’impossibilità, almeno in Italia, di ricaricare la carta conto in contanti. Quasi tutte le carte concorrenti mettono a disposizione anche questa opportunità.
Il costo dell’opzione Premium è forse leggermente superiore alla norma, se paragonato alle proposte dei competitor, ma c’è da dire che permette operazioni pressoché illimitate e sempre gratuite su un plafond assai elevato. Se sei una persona che utilizza spesso denaro liquido e ti trovi sovente a recuperarlo dagli ATM, sappi che con l’opzione Basic dopo i 200€ mensili ritirati, sui prelievi successivi avrai una commissione del 2% sino allo scattare del mese seguente. Il piano Basic ha commissioni piuttosto alte per le piccole transazioni in valuta estera.

Opinioni su Monese e conclusioni

Monese è un prodotto eccellente e molto versatile; grazie ai molteplici piani disponibili, puoi decidere tu quanto spendere e quali sono le tue priorità nella gestione della carta e del conto. Spicca tra le carte concorrenti per l’ampiezza del suo plafond ed i limiti generosi nelle transazioni.
A titolo di esempio, alcune recensioni:

Lascia un commento