Mintos

Mintos è una piattaforma di p2p lending lituana tra le migliori del mercato. Attraverso Mintos si può investire in 29 Paesi del mondo e in 12 valute diverse, acquistando quote di prestiti concessi a imprese e a privati. Le tante opzioni di investimento rendono facile la personalizzazione e la diversificazione del portafoglio.

Nata nel 2015 in Lituania, ha sede a Riga e attraverso il suo marketplace permette l’incontro tra investitori privati e originator che mettono in vendita quote dei prestiti concessi a privati e imprese in quasi 30 Paesi del mondo. Il numero di prestiti offerti sulla piattaforma è molto elevato, il tasso di rendimento medio è del tutto rispettabile e oscilla di solito tra il 10 e il 12%.

Come funziona

A differenza di altre piattaforme di p2p lending, su Mintos non avviene l’incontro diretto tra chi domanda e chi offre prestiti. Qui gli investitori acquistano quote di prestiti dagli originator, cioè società che fanno credito a livello locale o internazionale.

Su Mintos si possono trovare vari tipi di prestito:

  • prestiti a privati;
  • prestiti alle imprese;
  • mutui immobiliari.

Al momento la piattaforma è attiva in 29 Paesi del mondo: questa varietà permette agli investitori di diversificare in maniera approfondita le proprie attività coprendo aree geografiche e valute diverse.

in caso di ritardi dei pagamenti che superano i 60 giorni scatta la garanzia buyback. Gli originator che hanno venduto il prestito sono tenuti a riacquistarlo alle condizioni di mercato. La garanzia buyback è molto utile per mettersi al riparo dal rischio di default del debitore, ma non tutela gli investitori in caso di default dell’originator.

Su Mintos c’è un’ulteriore garanzia per gli investitori: a tutela dei prestiti concessi, gli originator rischiano una quota del proprio capitale. Questa funzionalità è nota nell’ambito del p2p lending come “skin in the game” e di solito prevede un rischio compreso tra il 5 e il 15% del capitale della società finanziaria.

A ogni originator Mintos assegna una classe di rating. Attualmente ci sono 10 classi: si va dalla A+, assegnata ai migliori, fino alla D, assegnata agli originator meno affidabili.

Caratteristiche piattaforma

Mintos rende estremamente precisa la selezione dei tipi di prestito da finanziare. Dal proprio pannello di controllo gli investitori possono scegliere di concedere prestiti a chi rientra in una o più categorie. La piattaforma raggruppa, ad esempio:

  • i prestiti a breve termine;
  • i mutui immobiliari;
  • le attività di invoice financing;
  • i prestiti concessi per l’acquisto di un’auto;
  • i prestiti concessi ad aziende agricole;
  • i prestiti alle imprese;
  • i prestiti personali non finalizzati.

Per ogni categoria sono disponibili informazioni sintetiche che mostrano il rendimento atteso, i ritardi medi nei pagamenti, il rating degli originator e altre informazioni utili a prendere una decisione.

Oltre al tipo di prestito, ci sono tanti altri parametri che si possono usare per decidere su quali investimenti puntare. Si possono escludere alcuni Paesi, ci si può concentrare sugli originator che risultano più affidabili o limitare la scelta ai prestiti che hanno una precisa durata.

Se si ha bisogno di recuperare liquidità o si vogliono dismettere gli investimenti fatti si possono vendere i prestiti sul mercato secondario. La funzione principale del mercato secondario è quella di rendere liquidi i finanziamenti in portafoglio, ma non è l’unica. Questo mercato può essere ricco di opportunità di investimento, perciò è bene monitorarlo regolarmente e controllare quali prestiti sono in vendita.

Sul mercato secondario si possono trovare prestiti concessi da ottimi originator al momento non disponibili sul mercato primario, oppure prestiti con un rating elevato a condizioni migliori rispetto a quelle correnti di mercato.

Attraverso il mercato secondario si possono anche vendere in blocco tutti i prestiti in portafoglio e liquidare gli investimenti fatti. Quando si mette in vendita un prestito si può decidere a che prezzo offrirlo: la scelta è tra il prezzo di mercato, un prezzo scontato o un prezzo premium.

  • Investimento minimo: 50€
  • Garanzia di buyback: no
  • Ritorno medio dell’investimento: +12%
  • Tipi di prestito: prestito immobiliare

Come investire su Mintos

Il meccanismo di investimento di Mintos è simile a quello di altre piattaforme di peer to peer lending come Bondora o Fellow Finance: su Mintos esistono i borrowers (coloro che cercano un prestito) ed i lenders (coloro che investiranno nel prestito). I prestiti vengono “impacchettati” e  garantiti (per quanto parzialmente)  da una grande quantità di realtà internazionali, che includono privati e società; queste realtà prendono il nome di originators“. Gli originators offrono quindi dei prestiti/mutui che i prestatori finanziano col proprio capitale, nella speranza di vederlo accresciuto grazie agli interessi.

Una volta completata la registrazione, è necessario trasferire i fondi sul proprio conto: si può fare tramite bonifico oppure usando una carta di credito. Quando i fondi sono disponibili si può iniziare a investire.

La scelta dei prestiti da finanziare può essere manuale, selezionando uno per uno i prestiti, oppure semi-automatica, attivando il servizio di auto investimento proposto da Mintos.

Si possono acquistare i prestiti sul mercato primario, direttamente dai loan originator, oppure sul mercato secondario, dove si interagisce con altri investitori. Le vendite sul mercato secondario sono soggette a una commissione dell’1%.

Varie strategie di investimento

Per prima cosa, prima di investire o intraprendere qualunque strategia in tal senso è essenziale consultare le informazioni degli originators. Mintos li classifica secondo cinque parametri:

  • operations (influisce per 10% sulla valutazione finale)
  • profile ( influisce il 15%)
  • management and strategy ( influisce il 15%)
  • risk appetite ( influisce il 20%)
  • financial profile (influisce il 40%)

In base a questi indicatori, Mintos attribuisce alle società o ai soggetti che creano prestiti un indice di affidabilità che va da A+ a D. Gli originators sono classificati in 4 categorie, a seconda al rischio che ti devi “accollare” quando partecipi ad un loro progetto: basso rischio, rischio medio, rischio alto e default.

Per quanto riguarda le modalità di investimento, Mintos mette a disposizione le seguenti opportunità:

  • Strategia pre configurata
    Compri pacchetti pre-assemblati di prestiti, messi assieme dal portale secondo 3 metodi diversi: short term, diversified o secured.
  • Modalità manuale
    Questa modalità ti dà il pieno controllo sulle tue operazioni, permettendo l’acquisto del singolo prestito o della singola quota. Il problema di questa modalità è il grande impegno richiesto in termini di tempo.
  • Modalità automatica
    Il programma investe sì in automatico, ma lo fa secondo il tuo piano: grazie ai molteplici filtri a disposizione puoi decidere a cosa dare la priorità, quanto denaro coinvolgere nelle acquisizioni, come scaglionarlo nel tempo, ecc.
  • Invest & Access
    Inserisci unicamente l’importo massimo che desideri spendere. Mintos diversifica per te il portafoglio, puntando ad un guadagno del 12,66%

Oltre agli investimento standard, su Mintos c’è un fiorente e fluido mercato secondario: puoi ricavare ottimi profitti vendendo le quote dei tuoi prestiti a un prezzo maggiorato. Più il tuo prestito è appetibile e sicuro, più venderlo sul mercato secondario potrebbe risultare prezioso.

I guadagni ricavati: cosa fare

I guadagni ricavati con Mintos e con qualsiasi altra piattaforma di p2p lending devono essere dichiarati regolarmente al fisco. Il sito ti semplifica la vita, rilasciando per te uno storico delle entrate che puoi consegnare al commercialista e/o al patronato.

Quali sono i rischi?

Il rischio principale che si corre quando si investe su Mintos è vedere il prestito non rimborsato, a causa del default del soggetto che ha richiesto il prestito o dell’originator. Nel primo caso una piccola garanzia è offerta dall’opzione buyback offerta per la maggior parte dei prestiti, mentre in caso di fallimento dell’originator le possibilità di recuperare parte del capitale investito scendono di molto.

Per evitare di investire in prestiti ad alto rischio che hanno una probabilità di default elevata è essenziale analizzare in dettaglio le caratteristiche degli originator, selezionando solo quelli con un rating e con performance in linea con la propria propensione al rischio.

Un altro rischio da considerare è quello legato all’andamento dei tassi di cambio. Su Mintos vengono offerti prestiti in dodici valute: se si decide di investire in prestiti in valute diverse dall’Euro, perché magari i tassi di rendimento stimati sono allettanti, bisogna mettere in preventivo il rischio che il rendimento effettivo a scadenza subisca delle variazioni a causa delle oscillazioni del mercato valutario.

Va inoltre sempre ricordato che siamo di fronte ad investimenti rischiosi; si dovrebbe impegnare nell’operazione esclusivamente denaro non necessario, dato il pericolo di perderlo. Mintos, per ovviare al problema dei prestiti non restituiti, offre la cosiddetta garanzia di buyback: l’originator – ovvero la realtà finanziaria che ha creato il prestito – si impegna a rimborsare gli investitori nel caso esso non venisse restituito secondo i tempi prestabiliti. Questa garanzia è purtroppo inefficace se a fallire è la società stessa che ha “impacchettato” il prestito. C’è da dire che Mintos ha un tasso di mancato rientro sui mutui davvero bassissimo.

Perché scegliere Mintos?

La piattaforma accredita ogni mese gli interessi maturati. Queste somme possono essere reinvestite, se l’obiettivo è quello di aumentare gli investimenti e i rendimenti collegati, oppure ritirate e accreditate sul proprio conto corrente.

Il vantaggio più grande di Mintos è la possibilità di personalizzare in maniera molto dettagliata le scelte di investimento. I tanti filtri a disposizione permettono di selezionare con precisione le caratteristiche desiderate dei prestiti. Ogni aspetto del finanziamento viene considerato: non solo il Paese in cui è stato concesso e la sua valuta, ma anche la durata, il tasso di interesse, le performance medie dei prestiti dello stesso tipo e le caratteristiche dell’originator.

Nonostante sia una piattaforma giovane, essendo nata nel 2015, Mintos si è costruita un’ottima reputazione, anche grazie alla trasparenza con cui comunica e alla sua solidità finanziaria.

Aspetti negativi

Il sito non è disponibile in italiano, ma ha un’interfaccia intuitiva che lo rende semplice da usare per la maggior parte degli investitori.

Chi si avvicina per la prima volta al mercato del p2p lending può trovare inizialmente complessa la gestione di tutti i parametri disponibili sulla piattaforma e la configurazione dell’auto-invest. Queste difficoltà iniziali sono comunque facili da superare e basta qualche settimana per comprendere tutti i meccanismi chiave di funzionamento di Mintos.

Mintos è probabilmente la piattaforma di p2p lending più grande in termini di prestiti disponibili. Avere un mercato popolato da molti prestiti può nascondere delle insidie per gli investitori: finanziamenti o originator ad alto rischio non sono così rari. Anche i prestiti che a prima vista possono sembrare buone opportunità di investimento si possono rivelare poco convenienti, a causa di ritardi nei pagamenti o di movimenti valutari negativi. Prima di passare all’investimento occorre quindi riflettere con attenzione e studiare un po’ il mercato per capire quali sono i prestiti migliori sui quali puntare per realizzare i propri obiettivi.

Opinioni e recensioni

Mintos gode generalmente di una reputazione molto buona in Italia, nonostante il limite linguistico della piattaforma. Ci sono diverse recensioni, anche di esperti del settore, e quasi tutte evidenziano l’estrema praticità degli automatismi di investimento e la chiarezza dell’interfaccia utente.
Vediamo nello specifico alcune di queste opinioni:

Conclusioni

Chi vuole investire nel p2p lending e desidera farlo con una piattaforma affidabile e con funzionalità avanzate può iscriversi a Mintos senza esitazioni.

Attraverso Mintos si possono cogliere opportunità di investimento che altre piattaforme non offrono. Oltre agli investimenti in Euro, ad esempio, si possono fare investimenti in Paesi esteri non coperti da altri operatori e diversificare il proprio portafoglio includendo varie categorie di finanziamenti.

Pro

  • Nessuna commissione per gli investitori
  • Tante possibilità di diversificare gli investimenti
  • Garanzia buyback sulla maggior parte dei finanziamenti
  • Opzione di auto-invest per automatizzare gli investimenti

Contro

  • Molti prestiti in valuta estera, con conseguente rischio di cambio
  • Piattaforma con tanti filtri che può generare confusione in investitori poco esperti

Recensioni piattaforme P2P lending