Recensione Mintos – Guida Completa 2020

Desideri investire il tuo denaro in qualcosa di diverso e realizzare buoni guadagni sfruttando le potenzialità di internet? Forse potresti provare il peer-to-peer lending (abbreviato P2p), ovvero il mercato del prestito tra privati, utilizzando una piattaforma dedicata come Mintos. Grazie a Mintos finanzierai i progetti di imprese e singoli cittadini, ricavandone un profitto.

Se vuoi scoprire cos’è, come funziona e quanto puoi guadagnare con Mintos questo articolo ti aiuterà. Ricordati, però, che stiamo parlando di investimenti ad alto rischio: non farti prendere la mano, informati bene e utilizza il tuo denaro con prudenza!

Breve introduzione al P2P lending

(Se sai già di cosa stiamo parlando o hai già letto uno dei nostri articoli a riguardo, passa pure alla sessione successiva!)

Prima di procedere, ti spiegheremo rapidamente che cos’è il peer-to-peer lending. Si parla di P2p lending quando, tramite una piattaforma online, un gruppo di “prestatori” o investitori – detti lenders – finanziano i progetti di alcuni richiedenti – detti borrowers. In altre parole: il p2p lending è un procedimento che mette in contatto chi desidera investire con chi ha bisogno di un prestito. Entrambi gli attori di questa transazione possono essere sia privati che aziende. La piattaforma funge da intermediario, si occupa della privacy degli iscritti e valuta l’affidabilità creditizia dei borrowers prima che entrino in gioco. Dove sta il beneficio? I lenders possono guadagnare considerevolmente nel processo, persino impiegando piccole cifre, ed i borrowers riescono ad ottenere mutui e denaro con moltissimi picchetti in meno rispetto a quanto avverrebbe con un banca.

Il P2P lending è un modo nuovo per cercare di accrescete il capitale attraverso operazioni finanziarie più o meno rischiose, operazioni che si concretizzano nel finanziare progetti di singoli individui o di intere aziende.
A gestire lo scambio ci pensano i portali online.

Mintos è appunto uno di questi portali. 

Cos’è Mintos

Mintos è una piattaforma di p2p landing lanciata a gennaio 2015 in Lettonia. Attualmente è la prima piattaforma in Europa per volumi scambiati. Mintos è frequentata ed utilizzata da 161.000 investitori provenienti da 69 paesi. In poco tempo, l’ammontare dei prestiti erogati su Mintos ha raggiunto i 2,8 miliardi di euro. I guadagni medi per un investitore si attestano sull’11%, mentre un investitore inesperto può realisticamente aspettarsi un utile del 7%.

Come abbiamo spiegato, su Mintos esistono i borrowers (coloro che cercano un prestito) ed i lenders (coloro che investiranno nel prestito). I prestiti vengono “impacchettati” e  garantiti (per quanto parzialmente)  da una grande quantità di realtà internazionali, che includono privati e società; queste realtà prendono il nome di originators“. Gli originators offrono quindi dei prestiti/mutui che i prestatori finanziano col proprio capitale, nella speranza di vederlo accresciuto grazie agli interessi.

Non ci stancheremo mai di ripetere che siamo di fronte ad investimenti rischiosi; si dovrebbe impegnare nell’operazione esclusivamente denaro non necessario, dato il pericolo di perderlo. Mintos, per ovviare al problema dei prestiti non restituiti, offre la cosiddetta garanzia di buyback: l’originator – ovvero la realtà finanziaria che ha creato il prestito – si impegna a rimborsare gli investitori nel caso esso non venisse restituito secondo i tempi prestabiliti. Questa garanzia è purtroppo inefficace se a fallire è la società stessa che ha “impacchettato” il prestito. C’è da dire che Mintos ha un tasso di mancato rientro sui mutui davvero bassissimo.

Vediamo nello specifico quali sono le caratteristiche di Mintos, prima di passare al suo funzionamento:

  • Investimento minimo: 10€
  • Garanzia di buyback: sì
  • Ritorno medio dell’investimento: +11%
  • Tipi di prestito: prestiti a privati, prestiti alle aziende, mutui immobiliari

Come funziona Mintos

La piattaforma Mintos è famosa per la sua semplicità e la facilità di gestione, consultazione ed esplorazione. Unica pecca? L’inglese come unica lingua dell’interfaccia. Andiamo ad analizzare con precisione l’utilizzo di Mintos.

Come iscriversi ed iniziare ad investire

Per iscriversi su Mintos basta compilare un form online, cliccando sull’apposito tasto “create account”. Vengono chieste le consuete informazioni anagrafiche, se intendi registrati come impresa o come privato; in fine devi inserire gli estremi di un documento valido.
A questo punto non ti rimane che trasferire denaro sul tuo account Mintos (anche tramite un banale bonifico) per iniziare la tua avventura nel mondo del P2p lending.

Varie strategie di investimento

Per prima cosa, prima di investire o intraprendere qualunque strategia in tal senso è essenziale consultare le informazioni degli originators. Mintos li classifica secondo cinque parametri:

  • operations (influisce per 10% sulla valutazione finale)
  • profile ( influisce il 15%)
  • management and strategy ( influisce il 15%)
  • risk appetite ( influisce il 20%)
  • financial profile (influisce il 40%)

In base a questi indicatori, Mintos attribuisce alle società o ai soggetti che creano prestiti un indice di affidabilità che va da A+ a D. Gli originators sono classificati in 4 categorie, a seconda al rischio che ti devi “accollare” quando partecipi ad un loro progetto: basso rischio, rischio medio, rischio alto e default.

Per quanto riguarda le modalità di investimento, Mintos mette a disposizione le seguenti opportunità:

  • Strategia pre configurata
    Compri pacchetti pre-assemblati di prestiti, messi assieme dal portale secondo 3 metodi diversi: short term, diversified o secured.
  • Modalità manuale
    Questa modalità ti dà il pieno controllo sulle tue operazioni, permettendo l’acquisto del singolo prestito o della singola quota. Il problema di questa modalità è il grande impegno richiesto in termini di tempo.
  • Modalità automatica
    Il programma investe sì in automatico, ma lo fa secondo il tuo piano: grazie ai molteplici filtri a disposizione puoi decidere a cosa dare la priorità, quanto denaro coinvolgere nelle acquisizioni, come scaglionarlo nel tempo, ecc.
  • Invest & Access
    Inserisci unicamente l’importo massimo che desideri spendere. Mintos diversifica per te il portafoglio, puntando ad un guadagno del 12,66%

Oltre agli investimento standard, su Mintos c’è un fiorente e fluido mercato secondario: puoi ricavare ottimi profitti vendendo le quote dei tuoi prestiti a un prezzo maggiorato. Più il tuo prestito è appetibile e sicuro, più venderlo sul mercato secondario potrebbe risultare prezioso.

I guadagni ricavati: cosa fare

I guadagni ricavati con Mintos e con qualsiasi altra piattaforma di p2p lending devono essere dichiarati regolarmente al fisco. Il sito ti semplifica la vita, rilasciando per te uno storico delle entrate che puoi consegnare al commercialista e/o al patronato.

Opinioni e recensioni

Mintos gode generalmente di una reputazione molto buona in Italia, nonostante il limite linguistico della piattaforma. Ci sono diverse recensioni, anche di esperti del settore, e quasi tutte evidenziano l’estrema praticità degli automatismi di investimento e la chiarezza dell’interfaccia utente.
Vediamo nello specifico alcune di queste opinioni:

Alternative a Mintos

Mintos non è l’unica piattaforma di p2p lending. Si questo mondo ti ha incuriosito, consulta le nostre pagine su

Lascia un commento