Investimenti immobiliari con Housers: investi con appena 50€

Vuoi investire ed il trading non ti piace? Anche se hai a disposizione piccole somme, grazie a questa fantastica piattaforma chiamata Housers, potrai effettuare degli investimenti immobiliari diversificati, adatti a tutti i tipi di portafoglio.

Business immobiliare – Crealo con Housers

La piattaforma nasce in Spagna ed al momento è attiva anche sull’Italia ed il Portogallo mettendo a disposizione diverse tipologie di unità immobiliari. Il cliente interessato ad investire non è costretto ad acquistare l’intero appartamento ma può prendere piccole quote, in base alla propria disponibilità finanziaria.

E’ possibile scegliere fra appartamenti da acquistare per ristrutturarli e venderli, con un guadagno più consistente, oppure appartamenti che si acquistano per l’affitto, così da avere una rendita piccola ma costante. La piattaforma permette a tutti di investire nel mattone con appena 50€ di investimento minimo.

Nel nostro Paese la piattaforma di crowdfunding immobiliare Hoursers ha attualmente a disposizione una trentina di unità immobiliari dislocate nelle principali città italiane, soprattutto a Milano, in zona Bocconi.

Investire in immobili – Con Housers: come funziona

Tutti possono iniziare ad investire nel mattone tramite Housers. Possono accedere a queste forme di investimento sia persone fisiche che giuridiche, senza alcun vincolo.

L’unico requisito richiesto è quello di avere un conto corrente o una carta di credito. Per iniziare ad investire occorre attivare un proprio account così da avere un portafoglio disponibile. E’ sempre l’utente a scegliere l’immobile sul quale investire e la quota di denaro da impegnare. La cifra media degli investimenti fatti dai clienti si aggira fra i €1000 e i €5000 ma con alcuni immobili è possibile anche fare un investimento a partire da 50 euro.

Sì, hai capito bene: puoi investire a partire da soli 50 euro! Tieni presente che un’opportunità del genere viene offerta solo dai micro-fondi di investimento che hanno alti costi di gestione e sono poco vantaggiosi.

>>> INVESTI ORA CON HOUSERS <<<

Come investire in immobili – Le tipologie di investimenti: sicuri sulla vendita case o affitto appartamenti

Gli investimenti di Hoursers si dividono in 4 tipologie:

  • investimenti che prevedono l’acquisto di quote immobiliari di case libere per la vendita o di case affittate; la piattaforma stabilirà un obiettivo finale, raggiunto il quale l’immobile sarà messo in vendita e genererà, presumibilmente, dei profitti;
  • investimenti di risparmio che prevedono rendimenti periodici mensili e si basano sull’affitto delle case di cui si possiedono quote; questa tipologia ha il vantaggio di offrire un guadagno costante mensile, ma lo svantaggio di non dare certezze qualora un domani si volessero vendere le quote di un immobile;
  • opportunità a tasso fisso: il cliente investe una somma che viene utilizzata per fornire un prestito ad un investitore immobiliare che restituisce a 36 mesi la somma con gli interessi, realizzando un guadagno per il cliente;
  • opportunità di investimento equity, sempre legati all’affitto e alla vendita, proponendo l’acquisto di quote.

Investire in immobili: Quando e come investire sugli immobili con Housers

Il cliente che attiva un suo account su Housers può decidere di investire in una di queste quattro formule ma anche di diversificare i suoi investimenti nel corso del tempo.

Ogni tipo di investimento viene suddiviso da Housers in quote, poi messe a disposizione dei clienti. Se un progetto di investimento non raggiunge il 100% delle quote, i soldi vengono restituiti agli investitori. Può anche accadere, però, che progetti particolarmente interessanti arrivino al 90% delle quote e così la piattaforma decide liberamente di prorogare i termini per acquisire altri investitori.

>>> INVESTI ORA CON HOUSERS <<<

Housers Italia – le opinioni

Indipendentemente dal tipo di investimento, tutto il guadagno realizzato dal cliente è a sua disposizione a parte una commissione del 10% che la piattaforma Housers trattiene come spese di gestione. I guadagni effettuati dal cliente devono essere sempre riportati nella propria dichiarazione dei redditi sotto la voce Capital Gain.

Il guadagno netto medio degli investimenti si aggira attorno al 4%, una percentuale di tutto rispetto considerate le varie opportunità di reddito preposte ad oggi e presenti in Italia. Infatti, gli investitori che utilizzano questa piattaforma si ritengono pienamente soddisfatti dell’esperienza, sia essa a breve o a lungo termine.

I primi passi sulla piattaforma: come aprire il conto Housers

Per registrare il proprio account prima di effettuare gli investimenti è necessario operare direttamente online. Si tratta di un’operazione completamente gratuita e molto veloce. Diviene operativo al momento del primo versamento, si apre in pochi minuti e non comporta nemmeno costi gestionali periodici.

I piccoli investitori, una volta aperto il conto su Housers, hanno comunque dei limiti massimi utilizzabili:

  • €3000 per ogni progetto
  • €10000 in un anno

Mentre per chi si sente obiettivamente in grado di impegnare cifre più importanti, dovrà dimostrare, con tanto di documentazioni, di raggiungere alcuni parametri prefissati dalla piattaforma (ad esempio, ricavi superiori ai €50000 annui).

I numeri di Housers: conviene investire nel crowdfunding immobiliare?

Se vogliamo analizzare qualche numero già pubblicato dalla piattaforma, ecco qualche indicazione (dati agosto 2018):

  • l’indice di successo dell’investimento è del 100%;
  • più di 60 milioni di investimenti ad oggi effettuati;
  • più di 87 mila utenti registrati con conto attivo.

L’obiettivo principe della piattaforma, a quando commenta il CEO di Housers, è quello di rendere l’interfaccia la prima in Europa per investimenti immobiliari, dove anche gli investitori più timidi possono avere una rendita alternativa.

Crowdfunding di Housers VS Fondi Immobiliari

Confrontando in soldoni le opportunità di Housers e dei fondi immobiliari, notiamo che le prime sono più vantaggiose, perché:

  • su Housers si sceglie personalmente la durata di un investimento;
  • sulla piattaforma si scelgono autonomamente gli immobili sui quali investire i propri fondi;
  • non si pagano le commissioni di gestione.

Conclusioni

Per finire, si guadagna davvero con Housers?

Ecco qui un esempio di un investimento con capitale iniziale di €1000 e €50 mensili:

Nell’arco di 10 anni, calcolando il dividendo per l’affitto (poniamo come esempio concreto il 3,82%) aggiungendo poi la rivalutazione in base al mercato (poniamo l’8,89%), otteniamo ben €13.857,36, ovvero un ritorno in 10 anni del 98%! Cifre da capogiro…

Se vuoi saperne di più, vai sulla piattaforma e apri il tuo primo conto!

Lascia un commento